lunedì 24 novembre 2008

AL MIO MAESTRO DI VITA

Una vita se ne va
come un treno che parte
come una foglia che cade
come il sole al tramonto.
Una vita fugge
come la luce inseguita dalle tenebre
come le tenebre inseguite dalla luce.
Ma se i treni possono ritornare,
se le foglie possono rinascere,
se il sole può risorgere,
il ricordo di un "Uomo"
può restare nel tempo,
scolpito nel cuore delle persone,
raccontato,
scritto,
poemizzato,
e finchè il ricordo è vivo e fermo
l'anima di un "Uomo" può
raggiungere l'infinito.....
Sinceramente
Rosanna

5 commenti:

maxart ha detto...

oltre l'infinito...

maxart ha detto...

l’arcobaleno del silenzio
imprime i suoi colori
sui miei cuscini di nubi.
Massimo

deeper blue ha detto...

amo il mare, la neve, le montagne!

Rosanna-Vibrazioni dell'anima ha detto...

...che meraviglia deeper blue...amare la natura ed esserne a contatto, viverla è l'essenza della vita...

Rosanna-Vibrazioni dell'anima ha detto...

...sono nubi turbolente ed oscure queste ma dolcissime al ricordo di quand'erano serene e gioiose nell'età dell'oro...nei giochi di bimba...