martedì 23 novembre 2010

Le Autostrade dell'Anima


Le autostrade dell’Anima

Suole vagabonde,
pese della polvere di memorie,
solitarie, vagano lungo le vie.

Lo sguardo, posa sulla banchina,
nel plauso dell’onde sul pontile.
sfoglia la poesia della sera. 

Un tiepido tramonto
volto nella sinfonia d'autunno 
tinteggia foglie brulle.

All'orizzonte
una lanterna si allontana.
Il pensiero,
seguito dall’ultimo gabbiano,
va  al pescatore,
un volo nello spicchio di Luna
alto nel cielo.
 
Un volo libero,
sereno come il mio animo
appagato dall’armonia del mondo
visto con il Tuo sguardo, 
profondamente a me vicino.

Nel  tempo,
le mie suole vagabonde,
hanno percorso molte vie,
 adesso
sostano nell’Etere delle Tue poesie,
Amano senza ferire ...

                                                  Massimo 

IL SILENZIO OVATTATO



oOo  IL SILENZIO OVATTATO  oOo


Arriva a flussi leggeri,
galleggia,
cattura il sole,
s'allunga in ombre velate
sui vetri della finestra
ed è nebbia assoluta.
Falde di bambagia coprono
il gelo di questi prati
e i pioppi all'orizzonte
sono fantasmi fuggitivi.
Non si sente
il suono rindondante delle campane,
tutto è statico, immobile
nel silenzio ovattato,
appeso al filo dei miei pensieri.
Gocce vaporose come rugiada
scendono lievi
sulla mente catturata
dalla magia del momento.
I miei occhi s'interrogano,
frugano nell'infinito,
bianco mondo senza odori
se non di purezza,
senza rumori di prossimità,
ma di un bagliore accogliente
ed è là che l'Anima mia
si appresta al Suo splendore..
Sinceramente
Rosanna







giovedì 18 novembre 2010

PERLE D'ARGENTO

Perle d'Argento



A volte arriva la pioggia..
lenta attraversa l'aria,
rivoltandosi nella sua grigia nube..
cerca di coprire
il gemito del vento.


Quella pioggia ho conosciuto..
ho seguito il corteo
delle sue ombre illusorie,
il fervore del silenzio
quando cala sulla sabbia.



Ho camminato dietro l'arcobaleno,
ancora l'Anima mia
freme di risposte.



Quella pioggia,
luce cadente sul filo dell'orizzonte,
colui che sogna può intravederla,
ma solo chi AMA
la può raggiungere e,
oltrepassandola,
fondersi con Lei...



Sinceramente
 Rosanna







mercoledì 17 novembre 2010

Amando


Amando

Sull'onda spumeggiante dell'inquieto mare
la Luna irradia l'argenteo Suo Splendore,
rinnova nei Tuoi occhi la luce dei germogli.

Vorrei rendermi poeta, dipingere l'istante
come le setole del pittore dipingono l'Amante.

Sinuose pennellate fondono i pensieri,
sorgono seducenti riverberi di colori.
Sgorgano forti, sensuali,
lambiscono la pelle cosparsa di cristalli,
avide labbra si perdono oltre gli sguardi,
il vortice corona l'estasi degli Amanti.

Oro e Argento, armoniosi filamenti, 
avvolgono il riposo.
Il Tuo respiro, soffio di primavera,
carezza l'emergere dell'aurora,
sfiora il cuscino e vivo!

Massimo








giovedì 11 novembre 2010

CANTO D'AUTUNNO




Lento l'incedere della stagione
che sazia l'aria di colori caldi,
ovattati, obliqui.
Nel cielo bonaccia il grigiore
di nubi addormentate.


Aggrovigliate, macchiate, splendenti
le foglie
e un trillo scivola
..radioso..
fra rami centenari.


Del resto ogni tempo
reclama i suoi giorni, le sue notti,
i suoi cieli, i suoi amori,
e altro non siamo noi
che spettatori disarmati
nel vedere
il suo inarrestabile passaggio
triste o felice che sia.


Ma ti ricordo la bellezza del parco,
il suono dei nostri passi,
il fruscio dell'acqua mormorante
e il canto di questo ramato Autunno.


Sinceramente
Rosanna








IL RIPOSO DEL VELIERO

Quando
le vele colorate
lasciano
di confondersi
leggiadramente
al vento
piegando,
tristi,
la cima al fondo
e si distendono lievi
sul fianco,
anche il veliero
si cala
dentro il porto
e, sottovento,
la chiglia all'ancora
riannoda.
Così,
offuscato fra le navi,
vede
lontano il mare
e inafferrabili
le sue onde..
Sinceramente
Rosanna


I Tuoi Capelli

I Tuoi Capelli

Fluenti e Sensuali ondeggiano nell'Anima mia,
come la Tua voce, morbido e dolce richiamo
sogno proibito atteso nel miele d'autunno
sfiorato sulle soglie dell'infinito...
..nel connubio d'Anime vivo
Massimo





Distesa Bionda

video

martedì 2 novembre 2010

La Ragazza del Mare

La Ragazza del Mare
Riflessi d'oro e verde mare,
conchiglie rosa e spiagge ambrate,
gabbiani in volo e vele al vento.
La dolcezza di un momento
si protrae nell'infinito.
Tu, che appartieni al cielo,
al mare e al vento,
lascia che questo gabbiano
sfiori il Tuo mondo.
Carezzandolo con l'ali
s'immergerà nel sogno Tuo,
volerà in flussi azzurri
e sgargianti riflessi biondi.
Planerà nei vermigli tramonti,
dimorerà nei cristalli
dei Tuoi occhi verdi...
Massimo