martedì 29 gennaio 2013

TRIESTE NEL CUORE

TRIESTE NEL CUORE

Allegra la linea del mare
lambisce le coste
velando di un pulviscolo iridescente
le macchie che s'inerpicano
sù, sù, vero i rilievi del Carso antico.
Due donne, di bronzo vestite,
orlate dalle rive del Molo Audace,
sono assorte al proprio ricamare
immerse nella bellezza del Golfo.
Eppoi il cielo, scuro e incombente...

Di quà, di là, le case sperse
occhieggiano furtive
ai minuscoli profili dei vascelli.

Nell'attesa del tocco cangiante del tramonto
lontana, esile ad Oriente,
tra le mura e le piazze della città superba,
stipate in un frammento di orizzonte,
sorge una lanterna,
il Faro della Vittoria,
cerino nel buio dell'oblio,
immagine eterna dell'attesa.

E non c'è limite al ricordo
quando il postino,
ignaro, consegna la cartolina.
E quando,
italiano in terra straniera,
ricevi dall'ignaro postino
quegli auguri natalizi
e non c'è limite al ricordo
e quella veduta si espande...
Non ha più bordi la cartolina...


Sinceramente
Rosanna

2 commenti:

retriever ha detto...

Lovely post article, greeting from belgium

Rosanna-Vibrazioni dell'anima ha detto...

Thanks so much...the same to You!